LOCKDOWN E COPPIE

By Marta Viappiani 4 settimane agoNo Comments

Molte coppie hanno ritrovato e riscoperto valori familiari e piacere di vivere la famiglia e la coppia così come lo stare in tranquillità in casa, come mai prima.

            Una casa vissuta per troppo tempo solo come dormitorio, viene ora riscoperta come “confort zone” in cui posso organizzarmi, fare cose che min piacciono, ascoltare musica o leggere… tutte cose per le quali non trovavo tempo.. tanti sforzi anche per renderla più comoda ed accogliente…cambiamenti e spostamenti di mobili concordati insieme con modifica colori pareti e cambio tendaggi…. il piacere di vivere la casa insieme!

            Ma, ahimè, là dove esistevano già delle situazioni conflittuali e fragilità, le cose durtante una coabitazione forzata difficile che migliorino; infatti, molte situazioni sono precipitate. Ecco l’aumento delle violenze tra le pareti domestiche come annunciato dai centri antiviolenza di tutta Italia, con difficoltà di chiedere aiuti data la chiusura dei servizi preposti alla tutela e protezione delle vittime. Ed ancora, come annunciato da molti avvocati, l’aumento di richieste di separazioni e divorzi là dove c’erano situazioni già precarie prima del lockdown.

            Non abbiamo ricevuto telefonate al riguardo ma i dati forniti alla fine del lockdown dagli organi preposti, non ci lasciano dubbi.

            Importante quindi sottolineare come a fronte di fragilità che hanno fatto scatenare e precipitare situazioni di fragilità e quindi precarie, ce ne sono molte di più che hanno trasformato in risorse questo isolamento e “stop forzato” riscoprendo attitudini e piaceri dei quali non c’era mai stao il tempo materiale di mettere in pratica.

            La resilienza delle persone intesa come capacità di fronteggiare un evento in termini positivi e propositivi, ha dato i suoi frutti!

Aspetto i vostri commenti. Scrivetemi qui sotto e sarò lieta di rispondervi in privato.

Category:
  NEWS

Leave a Reply

Your email address will not be published.